LA LARICETA

LARICETA

I 10 AMBIENTI DEL GIARDINO ALPINO

 

Nella zona più bassa si trova un bosco quasi puro di larici.
La particolarità di tutti questi boschi è la grande quantità di luce che filtra trai rami, permettendo un sottobosco erbaceo molto ricco e creando un ambiente molto accogliente per il visitatore.
Dal punto di vista fitosociologico la lariceta non è un’associazione vera e propria ma piuttosto una forma fisionomica particolare dei rodereti di altitudine.
 
SPECIE PRESENTI
Le specie del sottobosco possono essere:
il rododendro (Rhododendron ferruggineum), mirtillo rosso (Vaccinium vitis-idaea), mirtillo (Vaccinium myrtillus), poligala falso bosso (Poligala chamaebuxus).
 
IL LARICE
II larice, conifera alpina per eccellenza, è una specie eliofila.
II tronco e slanciato, talvolta contorto a causa delle avverse condizioni climatiche. La corteccia, liscia da giovane, diventa in seguito grigia e ispessita con fenditure verticali.
Le foglie sono aghi lunghi 2-4 cm, e cadono in autunno. Le pigne sono ovoidali grandi 2-4 cm.

HOME